Close

Come affrontare questa primavera piovosa senza perdere il sorriso

Ci si alza un lunedì qualunque di maggio e ad attenderci troviamo nuovamente la pioggia, il cielo grigio e il freddo. Per qualcuno una scocciatura, ma per altri. si trasforma in un vero e proprio disturbo che condiziona le giornate e la vita.

Pensate che ne soffre una persona su 3, ed è un vero disturbo psicofisico. E’ la metereopatia una vera  e propria propensione ad avere flessioni dell’umore, anche significative, a causa del tempo. Può quindi succedere di ritrovarsi arrabbiati, tristi, demotivati e anche propensi al pianto e allo sconforto.

E’ un fatto: quest’anno la primavera ci sta facendo penare a brevi sprazzi di sole si alternano freddo e pioggia, come oggi. Il nostro umore, il nostro stato d’animo ne risentono, ed è importante prenderne consapevolezza.

Fortunatamente ci sono rimedi per affrontare questo stato psicologico e fisico e affrontare il tempo grigio mantenendo il proprio  equilibrio mentale, cercando di evitare cioè sbalzi di umore legati agli sbalzi atmosferici.

in realtà i rimedi si possono tutti sintetizzare in una frase:”Quanto più riusciamo a comportarci come se ci fosse bel tempo, tanto meno il nostro umore verrà intaccato dal tempo”.

Quindi devo ballare sotto la pioggia? Il “Singining in the rain” è davvero la massima espressione di questa concettualizzazione, ossia non aspettare, triste, che arrivi il sole, ma impara a ballare sotto la pioggia.

Okkey non volete farvi prendere per matti…ma:

  • Non restate a letto più del dovuto nel week end, alzatevi all’ora in cui vi alzereste se ci fosse il sole e iniziate la vostra routine. Bello restare sotto il piumone ad ascoltare la pioggia, ma poi ci si trascinano i mestieri e le commissioni per tutto il week end.
  • Se avete l’abitudine di fare passeggiate o correre: non rinunciateci basta un ombrello o un  impermeabile.
  • l’umidità e la pioggia ci spingono a bere di meno: sbagliato! Prestate attenzione alla quantità di liquidi che bevete e mantenete la quantità costante (magari con tisane calde): ricordate che un corpo disidratato è facilmente soggetto a stati d’ansia e agitazione
  • godetevi il paesaggio e …respirate! Impariamo ad apprezzare il paesaggio che ci circonda in una giornata di pioggia, assaporiamo il profumo della pioggia, la freschezza dell’aria e concediamoci una respirazione profonda. Questo semplice esercizio vi occuperà una decina di minuti ma sarà un toccasana per ricaricare le energie e alzare il vostro tono d’umore

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *